Notizie

30
2014
Archiviato in: Eventi
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

18 e 19 aprile 2014

Mobility DogLa MobilityDog è una disciplina di recente introduzione, non agonistica e non competitiva, aperta e idonea a tutti i team cane-conduttore.

Nata in Svizzera negli anni ’90, ha avuto buon successo e si è diffusa velocemente.

Per le sue caratteristiche è un ottimo strumento per migliorare l’inserimento e l’integrazio­ne del cane nella società urbanizzata. In realtà le speciali caratteristiche di questa disciplina permettono di approfondire e migliorare la rela­zione e la gestione del proprio cane, vero obiettivo che persegue questo tipo di attività.

Il percorso ad ostacoli della MobilityDog viene inserito in un normale percorso educativo della coppia cane-padrone. Esso è divertente sia per il cane che per il conduttore, e rompe la possibile monotonia di un normale corso di training.

Affrontare e risolvere piccoli problemi e superare ostacoli di diverso tipo ha molteplici effetti sulla coppia: aumenta l’autostima, diminuisce l’iperattività, aumenta la capacità di comunicare tra i due soggetti migliorandone via via l’intesa, aumenta la fiducia in sé stessi e nel proprio compagno, sia umano che canino, implementa la capacità del cane di con­centrarsi e di prestare attenzione, diminuisce l’insicurezza e di conseguenza mitiga l’insor­gere di alcune forme di aggressività, migliora in generale la qualità della vita della coppia, fornisce innumerevoli opportunità di socializzare e, non essendovi ansia da prestazione, mancando un qualsiasi aspetto agonistico, aiuta a rilassarsi e ad eliminare lo stress.

La MobilityDog si propone anche come strumento di una maggior diffusione di cultura sul cane; nella prevenzione di incidenti e di maltrattamenti, per lo più involontari, dovuti ad una scarsa conoscenza etologica dello stesso. La mobility stessa acquista all’interno del canile sia la funzione di arricchimento ambientale, sia il ruolo fondamentale di strumento conoscitivo, valido per aumentare il piano prossimale di esperienza, per lavorare sulla somestesi e cinestesi e, come visto durante l’esperienza di tirocinio, per aumentare le capacità di mediazione, la centripetazione, la fiducia e la consapevolezza del soggetto.

Il contributo della mobility agli apprendimenti, in termini sia di marcatura emozionali sia di gestione dell’arousal, è notevole e imprescindibile; il compimento e il completamento dei movimenti richiesti da ciascun attrezzo e la collaborazione con l’educatore portano quasi naturalmente i cani a cambiare il loro stato di attivazione.

La mobility si è rivelata inoltre un ottimo strumento propedeutico a attività quali uscite e passeggiate esterne al canile, salire in auto, andare in città.

Infine, si può senza dubbio affermare che la mobility acquista un valore aggiunto nelle classi di socializzazione, poiché favorisce abbassamento dell’arousal e marcatura emozionale che posiziona il soggetto in uno stato recettivo ed edonico aperto.

Rivolto a Educatori, Istruttori, Veterinari, volontari di canile ed appassionati.

Per Educatori ed Istruttori FICSS in regola con il rinnovo 2014, possibilità di rilascio tesserino Tecnico di Mobility.

Vitalini Ivano
Tecnico Mobility Dog · Giudice Buon Cittadino a 4 Zampe · Tecnico Buon Cittadino a 4 Zampe · Istruttore Cinofilo · Formatore. Tesserino Tecnico.

Dottoressa Valeria Ferri
Medico Veterinario Esperto in Patologie del Comportamento – Educatore Cinofilo SIUA

Per Info:
micifidoasd@libero.it – +39 333 4725263
ferrivaleria@tiscali.it – +39 328 3396226

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS