Notizie

06
2011
Archiviato in: Conferenze
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Lunedì 7 febbraio – ore 10 – Sala Giunta – Palazzo di Città

Nell’ambito del Piano per l’offerta formativa 2010/2011, il Settore Pubblica Istruzione in collaborazione con il FAI (Fondo Ambiente Italiano) e l’Associazione del Centro di Studi Normanno-Svevi organizza il Corso di Formazione “Le sentinelle del paesaggio storico”.

Tale corso, che prenderà il via giovedì 10 febbraio per concludersi giovedì 14 aprile, vedrà tra i relatori anche l’Assessore Regionale Angela Barbanente, i proff.ri delle Università di Bari e Foggia, Raffaele Licinio, Saverio Russo, Francesco Violante, Luisa Derosa e il direttore della Biblioteca provinciale di Foggia, prof. Franco Mercurio.

Gli incontri sono rivolti agli studenti delle scuole secondarie di 2° grado cittadine e alla cittadinanza con lo scopo di orientare i giovani verso la conoscenza delle nostre radici culturali per favorire il rispetto e la tutela del paesaggio.

Il progetto “Le sentinelle del paesaggio storico” verrà illustrato alla stampa lunedì 7 febbraio, alle ore 10 presso la Sala Giunta a Palazzo di Città.

Interverranno il Sindaco di Andria avv. Nicola Giorgino, l’Assessore alla Pubblica Istruzione avv. Antonio Nespoli, l’Assessore alla Pianificazione Strategica geom. Luigi Di Noia, il prof. Michelangelo Filannino dirigente del Liceo Scientifico “Nuzzi” la prof.ssa Rosa Crocetta capo Delegazione FAI e il prof. Giuseppe Losapio dell’Associazione del Centro di Studi Normanno-Svevi.

Informazioni sul progetto

Con la parola paesaggio si intende, come spiega il geografo Andrea A. Bissanti, un sistema antropofisico dinamico composto da elementi visibili e immateriali che caratterizzano un territorio; per paesaggio storico, quindi, gli elementi che caratterizzano l’identità storica di un territorio. Per comprendere le cellule fondamentali che caratterizzano il paesaggio storico bisogna studiarne gli iconemi, termine coniato dal geografo Eugenio Turri, “le unità elementari della percezione: le immagini che rappresentano il tutto, che ne esprimono la peculiarità, ne rappresentano gli elementi più caratteristici, più identificativi”. Per far questo in funzione formativa, un corso di formazione e preparazione allo studio del territorio deve seguire un metodo di ricerca regressivo, come lo ha definito Carlo Tosco, docente di Storia dell’Architettura di Torino, perché i paesaggi del passato continuano ad agire sul presente.

Il progetto analizzerà diversi paesaggi da quello delle leggi pugliesi e nazionali, al paesaggio del potere a quello del lavoro e del sacro fino a quello prettamente geografico. Paesaggi del nostro territorio, spesso sconosciuto verso cui ci si fa spesso domande senza trovare adeguate risposte. A questi incontri si alterneranno anche dei laboratori tenuti da esperti volti alla conoscenza del patrimonio culturale e alla conoscenza delle trasformazioni del paesaggio agrario del nordbarese.

Ufficio Stampa
Giuseppe Losapio 3497514788.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS