Notizie

26
2018
Archiviato in: Teatro
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Venerdì 27 luglio 2018, ore 21 – Palazzo Tupputi, Bisceglie

Venerdì 27 e sabato 28 luglio 2018, a partire dalle ore 21, nell’ambito della sedicesima edizione di Avvistamenti (non) è un Festival, organizzata dal Cineclub Canudo con la direzione artistica di Antonio Musci e Daniela Di Niso e realizzata con il sostegno dell’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, la collaborazione di Apulia Film Commission e il patrocinio del Comune di Bisceglie, si svolgerà la sezione Made in Berlin del (non) festival. Si tratta della rassegna monografica su OJOBOCA, intitolata Some Common Fascinations, a cura di Giuseppe Boccassini, filmaker sperimentale e fondatore dell’appuntamento di cinema sperimentale Fracto, che si svolge da due anni a Berlino. OJOBOCA è lo pseudonimo dietro cui si celano i due filmmaker Anja Dornieden e Juan David González Monroy, entrambi residenti a Berlino. Lavorano assieme dal 2010 e praticano l’Orrorismo, un metodo simulato di trasformazione dal dentro al di fuori. Sono attualmente membri di LaborBerlin, un laboratorio filmico gestito da artisti. Per i due artisti berlinesi, affermati in numerosi e importanti festival internazionali in tutto il mondo, sarà la prima volta che partecipano e mostrano i propri lavori in Puglia.

Il programma della monografica è tutto all’insegna della pellicola 16mm e prevede infatti una prima serata, il 27 luglio alle ore 21, presso il Palazzo Tupputi – Laboratorio Urbano in via Cardinale Dell’Olio a Bisceglie, interamente dedicata alle proiezioni in pellicola di tre lavori: The Skin is Good (16mm, 12 min, 2018), Heliopolis Heliopolis (16mm, 26 min, 2016), Comfort Stations (16mm, 26 min, 2018). Saranno presenti gli autori che parteciperanno a un incontro/dibattito con il pubblico in sala, moderato dal curatore, Giuseppe Boccassini.

Il secondo giorno, il 28, sempre alle 21, presso il Chiostro di Santa Croce, dove ha sede la Biblioteca Comunale, in via Giulio Frisari, sarà la volta della performance per due proiettori 16mm modificati e un sintetizzatore, intitolata Images We Used to Make (2018, 16mm, 30 min), mai eseguita prima da OJOBOCA, un’anteprima assoluta in esclusiva per Avvistamenti. Il pubblico sarà invitato ad attraversare lo spazio delle proiezioni, creando una esperienza unica di fruizione/immersione nell’opera performativa dei due autori. Le due serate della rassegna sono a ingresso libero.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS