Notizie

05
2018
Archiviato in: Arte e fotografia
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Da lunedì 5 a venerdì 16 novembre 2018, ore 18 – Centro culturale Zerouno, Barletta

 
Tre grandi artisti hanno tratteggiato in uno stile inconsueto, personale ed unico una figurazione non paesaggistica, ma umana. Corpi denudati, a volte rannicchiati, visi palesati dai toni ottocenteschi, donne dai colli allungati sono solo alcuni cenni di un’esposizione interamente dedicata alla figurazione in cui chiedersi se siano corpi e visi reali o frutto di fantasia. Nessuno lo sa. Certo è che sarà impossibile restare impassibili davanti a descrizioni così grandiose di corpi diversi, volutamente tratteggiati in atteggiamenti, pose, situazioni differenti. Andrea Boldrini, Roberto Bovi, Loredana Romero sono stati scelti per la diversità con cui riescono ad esprimersi avvalendosi di tecniche e scelte rappresentative personalissime. Non c’è descrizione che serva per tali opere poiché i tratti giungono all’animo di chi osserva con una capacità unica, non per la facilità di comprensione, ma per la sorpresa di come grandi maestri sappiano esprimersi con una grazia estrema.
Sono mani esperte e mature quelle che espongono e si nota subito dai tratti decisi e definitivi che compongono le opere e in quei dettagli che completano ogni dipinto. Su carta, tela e tavola si assiste ad una selezione raffinata e soave che aiuta a staccarsi dalla quotidianità per godere un po’ di buona arte figurativa e reale.

Si potrebbe parlare a lungo, forse all’infinito, della diversità di tre modi di figurare la femminilità con una classe rara, resta solo da stare a guardare, in silenzio, di quella magia che solo lo sguardo sa regalare all’animo poiché in questo evento l’arte diviene poesia.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS