Notizie

08
2011
Archiviato in: Conferenze
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Mercoledì 9 marzo – ore 18.00 – Bari – Libreria Laterza

Mercoledì 9 marzo alle ore 18.00 a Bari presso la Libreria Laterza in Via Sparano da Bari 136 ci sarà l’ottavo incontro dei Mercoledì con la Storia con il prof. Pasquale Favia dal titolo “L’archeologia per ricomporre il Medioevo in Puglia” modera Francesco Violante, a cura del Centro di Studi Normanno-Svevi dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e l’Associazione del Centro Studi Normanno-Svevi in collaborazione con la libreria Laterza.

Il tema

Può oggi l’archeologia ricomporre il mosaico del Medioevo pugliese? È questa una delle domande principali cui cercherà di rispondere il prof. Pasquale Favia, docente di Archeologia medievale presso l’Università degli Studi di Foggia. E che immagine del Medioevo emerge dai dati archeologici? Sicuramente un appuntamento che mostra e propone spunti di riflessione e di discussione differenti. Si è spesso abituati ad associare l’archeologia al mondo classico e non ci si rende conto quanto nel campo degli studi medievistici sono importanti le novità che la ricerca archeologica ha apportato. Tra questi lo studio dei villaggi abbandonati e dell’insediamento in Capitanata e nel Subappennino dauno, dove l’incastellamento bizantino dialoga con l’insediamento Tardoantico. Un appuntamento all’insegna della storia, dove luoghi comuni e vecchie immagini della Puglia saranno rimosse per ricreare un panorama inedito.

L’autore

Pasquale Favia è professore associato in Archeologia Medievale e in Archeologia e Storia della Cultura Materiale Medievale e Archeologia degli Insediamenti presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Foggia. Presidente del Corso di Laurea in Beni Culturali e afferente al Dipartimento di Scienze Umane (Territorio, Beni Culturali, Civiltà Letterarie, Formazione). Laureatosi in Lettere presso l’Università di Bari, si è specializzato in Archeologia presso l’Università della Basilicata con tesi sulla fase altomedievale e medievale degli scavi nella cattedrale di Barletta. Si addottora in Archeologia e Antichità postclassiche (secc. III-XI) presso l’Università di Roma “La Sapienza”.

Ha partecipato a numerosi scavi archeologici in Italia (scavi delle Università di Bari, Foggia, della Basilicata, della Soprintendenza ai Beni Archeologici della Puglia) e all’estero (missione archeologica italiana a Hierapolis, Turchia; scavo dell’École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi in Francia); ha avuto la responsabilità di saggi negli scavi di Herdonia (Ordona, FG), San Giusto (Lucera, FG), Canosa San Pietro (BA) e ha avuto la corresponsabilità dell’équipe dell’Università di Foggia nello scavo a collaborazione internazionale di Vagnari (Gravina in Puglia, BA).

Attualmente dirige, su concessione ministeriale, gli scavi dell’Università di Foggia sui siti di Montecorvino (FG, condirezione) e San Lorenzo in Carmignano (FG). Ha partecipato a numerosi convegni nazionali ed internazionali e ha pubblicato numerosi contributi e saggi in riviste nazionali ed internazionali, atti di convegni, volumi miscellanei (oltre che schede e recensioni), prevalentemente di archeologia tardoantica e medievale, sulle tematiche dell’insediamento e del popolamento e della cultura materiale.

Ufficio stampa (Giuseppe Losapio 3497514788).

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS