Notizie

15
2009
Archiviato in: Eventi
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Sabato 19 dicembre, alle ore 19,00 nella Cattedrale, verrà presentata la prima di “Testimonianza”

Sabato 19 dicembre, alle ore 19,00 nella Cattedrale, verrà presentata la prima di ”Testimonianza”, versione cinematografica del racconto del Cardinale Stanisław Dziwisz su Giovanni Paolo II. Il film è basato sul libro “Una vita con Karol”.

Dopo la presentazione del 16 ottobre 2008 alla presenza di Papa Benedetto XVI, la anteprima mondiale del film “Testimonianza”, viene ora presentata a Bisceglie a conclusione della commemorazione dell’ordinazione sacerdotale del Servo di Dio e dell’inaugurazione della stupenda e rassomigliante statua, realizzata dall’artista leccese Stefania Martino. La proiezione del film si pone come una ennesima pietra miliare del cammino della locale Ass. Giovanni Paolo II. L’ingresso sarà gratuito.

”Sono stato con lui quasi quaranta anni” – così inizia sullo schermo il racconto del Cardinale Dziwisz sulla vita di Giovanni Paolo II. Il racconto di colui che per lunghi anni è stato segretario e amico del Papa è nato dapprima in forma di libro. Pubblicato nel 2007 e tradotto in oltre dieci lingue, in Polonia ha superato il milione di copie vendute. Adesso ”Una vita con Karol” arriva sugli schermi in una forma che si differenzia notevolmente dal libro. Non è un calendario del pontificato, ma piuttosto una prova d’autore di presentare Giovanni Paolo II come Papa e come Uomo. Il film è più ricco del libro nel rivelare, per la prima volta, nuovi aspetti del pontificato di Giovanni Paolo II, alcuni dei quali non mancheranno di stupire perfino i vaticanisti.

Il racconto del Cardinale Dziwisz si intreccia con documentari e foto inediti, provenienti, tra l’altro, dagli archivi vaticani e da collezioni private. Ad integrarli alcune scene nelle quali vengono utilizzati gli oggetti che Karol Wojtyła utilizzava ogni giorno, come l’altare da viaggio che fin dai tempi in cui era vescovo portava sempre con sé, gli strumenti della funzione religiosa, la tonaca, la cintura. Gli autori, che hanno lavorato anche a Wadowice, nella casa in cui Wojtyła è cresciuto, hanno avvertito la sensazione di toccare delle reliquie.

A dare un taglio unitario all’opera è il ruolo del secondo narratore, interpretato dall’attore inglese Michael York (”Cabaret”, ”Gesù di Nazareth”)

La realizzazione del film è durato quasi un anno. Le prime scene sono state girate nell’autunno 2007. Il lavoro si è svolto, principalmente, in Vaticano, a Cracovia e a Wadowice. Infine, per evidenziare altri fatti della vita di Karol Wojtyła sono state effettuate riprese anche in Europa.

L’Autore del tema musicale che apre e chiude il film è il compositore di fama mondiale Vangelis, vincitore di un premio Oscar. Gli altri brani sonori sono stati composti da Robert Janson.

”Una vita con Karol” è il racconto di tutta un’epoca nella storia della Polonia, dell’Europa e del mondo. È la storia del Novecento nel passaggio al nuovo millennio. Il film, di grande significato per le persone legate alla Chiesa cattolica, mostra la figura di Giovanni Paolo II anche in un contesto laico. Sottolineando il contesto storico, politico e sociologico del pontificato, l’opera mostra il ruolo storico negli avvenimenti europei e mondiali di uno dei suoi protagonisti più importanti.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS