Notizie

05
2014
Archiviato in: Musica e concerti
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

A cura di Beppe Sbrocchi

Mauro_Giuliani“Mauro Giuliani.. una vita… sei corde…”: s’intitola così il documentario firmato dal regista barese Beppe Sbrocchi sul musicista nato a Bisceglie e cresciuto a Barletta. Da gennaio 2015 l’opera sarà presentata presso conservatori, istituti musicali e di cultura in tutta Europa, in una sorta di “doc tour” che si concluderà in primavera a Vienna, presso l’Istituto Italiano di Cultura Kulturabteilung der Italienischen Botschaft. Giuliani, compositore, virtuoso e innovatore della chitarra, è stato grande animatore della Vienna pre mozartiana. Ancor oggi è riferimento per gli studi classici e accademici nelle classi di chitarra classica di ogni conservatorio, europeo e non.

Nel documentario Sbrocchi propone un confronto tra studiosi, ricercatori e musicisti, che approfondiscono il percorso artistico e umano di Giuliani, virtuoso della musica con personalità “rivoluzionaria” per l’epoca. Oscar Ghiglia, Thomas Heck, Marco Riboni, Nando Di Modugno, Sante Tursi, con l’amichevole partecipazione dell’attore Manrico Gammarota, coinvolgono il pubblico nel racconto dell’appassionata vita di Mauro Giuliani, tracciando uno spaccato storico e sociale del periodo di stupefacente vitalità e interesse in una Vienna Imperiale, riferimento di tutta la cultura Europea. Nel documentario molto spazio è anche dedicato alla musica di Mauro Giuliani, analizzata da un punto di vista sia tecnico che estetico.

“Mauro Giuliani è sicuramente una figura estremamente affascinante”,sottolinea Sbrocchi, regista, ma anche maestro di musica, con due diplomi conseguiti al Conservatorio,“e per un regista con la musica nel sangue come me è stato davvero un onore poter realizzare questo documentario.

L’estrema importanza del protagonista ci ha obbligato a lavorare con meticolosa cura nella fase letteraria e di progettazione tecnica del documentario. Sono stati contattati i più importanti esponenti del chitarrismo pugliese e internazionale nonché studiosi e musicologi di fama internazionale. Il nostro auspicio è questo lavoro possa essere utili a tutti quelli che nel mondo studiano questa importante figura della musica mondiale”.

Il documentario è stato girato in diversi momenti fra agosto e ottobre del 2012, tra Bisceglie, Trani, Milano, Napoli e Mola di Bari.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS