Notizie

14
2011
Archiviato in: Arte e fotografia
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Conversano (Ba), Castello Acquaviva d’Aragona – Saletta Pro Loco – P.zza Castello 13

Dal 14 al 24 novembre prossimo, patrocinata dal Comune di Conversano e dall’ass. turistica Pro Loco di Conversano, presso la saletta espositiva della stessa associazione, verrà allestita la mostra “Black & Color” di una giovane appassionata di fotografia, Melania Gasparro, che con coraggio, espone per la prima volta, alcuni dei suoi scatti fotografici.

Melania Gasparro, conversanese di nascita ma multietnica di cuore, come ama definirsi, solo dal 2009 si appassiona realmente alla fotografia, alla sua storia, ai fotografi che hanno fatto scuola, e a tutte le tecniche ad essa legate.

Ma sono i contrasti la sua vera passione: il colore nero che domina maestoso sul bianco, e la varietà dei colori accessi di cui la natura è caratterizzata. Particolare è anche il suo modo di vedere le architetture e gli angoli nascosti delle città. Però, tutto è iniziato scattando foto “in movimento o in mosso creativo”, che enfatizza la velocità del soggetto ripreso, esprimendosi creativamente anche con questo espediente.

Considera suo maestro Henri Cartier-Bresson, che con la sua fotografia è riuscito a raccontare la Russia blindata dopo Stalin e, la Cuba di Fidel Castro e Che Guevara. È proprio a lui che è dedicata la mostra, ma non solo.

Il tema “Black & Color” nasce dall’idea di mettere in risalto i colori della vita che ci circonda. La fotografia Black o in bianco e nero, ci obbliga a dover guardare un mondo diverso, senza colore, lasciando libero spazio alla propria immaginazione, quasi come se ognuno di noi avesse la possibilità di ricolorare il mondo con le tinte preferite. Invece, quella Color, si spinge a ripercorrere una strada, che passando da tanti luoghi, ci fa giungere sulle tracce dei colori della Puglia.

«La fotografia è arte?» – è così che inizia il racconto della sua avventura Melania Gasparro. – «Faccio mie le parole del fotografo Edward Weston: “chi lo sa e chi se ne importa? La fotografia mi piace.”

Eppoi aggiunge – «Non passa giorno nel quale non dedichi anche solo una piccola parte del mio tempo a qualcosa che attiene alla fotografia. È una parte di me e trascurarla sarebbe una sorta di violenza a me stessa. Del resto la fotografia è proprio questo: un esercizio a togliere, per lasciare posto e spazio a ciò che arriva direttamente al cuore e alla mente. Del fotografo, prima, e dell’osservatore, poi.»

All’interno della mostra, inoltre, per marcare il contrasto dei colori, verranno presentate anche alcune sculture luminose del giovane artista Stefano Cannito o più conosciuto come “NSSN”. Ma come se non bastasse, ci sarà la possibilità di ammirare alcuni pezzi delle più grandi macchine fotografiche del ‘900.

Si ricorda, pertanto, che la mostra si terrà presso la Pro Loco di Conversano, p.zza Castello 13, dal 14 al 24 novembre, dalle ore 9.00/14.00 e dalle 16.00/21.00. Ingresso libero.

L’evento è anche si Facebook.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS