Notizie

14
2012
Archiviato in: Conferenze
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

24 maggio 2012 a Bisceglie

Orto Schinosa, mq. 8.500 circa di  ecosistema stabile, era il letto di un preistorico torrente formatosi, probabilmente attraverso le acque meteoriche che dall’entroterra andavano a versarsi a mare, proprio all’altezza dell’ampia “cala” che costituisce il porto naturale di Bisceglie. Le lame tipico fenomeno carsico del paesaggio pugliese, caratterizzate da terreni alluvionali formatisi nel corso del tempo, molto fertili, sin dal neolitico sono state sede di insediamenti antropici. Poco profonde e quasi sempre asciutte,  le lame costituiscono species nell’ambito del genus torrenti e sono sottoposte al vincolo paesaggistico di tutela ambientale dal 1923  e  risultano tutelate con vincolo di inedificabilità dall’art. 51 lett. h della L.R. 56/80, tutela successivamente ribadita con la L.R. 30/90.

Nel corso degli ultimi secoli, nell’Orto Schinosa, il microclima particolarmente favorevole ha consentito  lo sviluppo di una florida vegetazione, caratteristica della macchia mediterranea, di diverse piante aromatiche e molte altre specie che dimostrano una grande ricchezza di flora spontanea. Nell’ambito faunistico è possibile scorgere piccoli mammiferi e diverse specie di uccelli stanziali e migratori.

Nel cuore della città di Bisceglie, l’Orto Schinosa, quale vegetazione urbana, non solo favorisce l’abbassamento della temperatura ambientale nei periodi estivi, ma consente l’abbattimento di CO2 dell’atmosfera, contribuendo a mitigare il fenomeno dei cambiamenti climatici. Il verde urbano eleva la qualità del paesaggio. Molti sono i comuni italiani che stanno riconoscendo il valore di questi orti, indicendo bandi e concorsi per l’assegnazione e la gestione da parte di associazioni cittadine.

Per la tutela, conservazione, salvaguardia del Patrimonio naturale dell’Orto Schinosa, il Club UNESCO BiscegliePresidente Pina Catino e la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Roma Intangibibile” presieduta da Nicolantonio Logoluso, hanno organizzato per giovedì 24 maggio, ore 19, presso la sala convegni SOMS,  dopo l’intervento del Sindaco avv. Francesco Spina, un incontro con il dott L. Trotta, dirigente Settore Innovazione e conoscenza in Agricoltura ass. Risorse Agro Alimentari della Regione Puglia e il dott. Pietro Spagnoletti – agronomo, resp. Area Tecnico Economica Coldiretti Puglia.

Le conclusioni al V. Presidente Federazione Italiana Club e Centri UNESCO, Antonio Ruggiero.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS