Notizie

24
2012
Archiviato in: Libri
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Presentazione del volume di Giovanni Cherubini

Mercoledì 25 gennaio 2012 alle ore 18:00 presso la Libreria “Laterza” si svolgerà il quinto incontro dei “Mercoledì con la Storia”: Giovanni Cherubini e Gabriella Piccinni discuteranno di Popoli, campagne e città nel Mezzogiorno Medievale, in occasione della presentazione del volume di Giovanni Cherubini Scritti meridionali, Firenze, Le Lettere, 2011, pubblicato sotto gli auspici dell’Accademia dei Georgofili nei «Quaderni» della Rivista di storia dell’agricoltura.
Modera il dott. Francesco Violante.

Il volume che si presenta in questa sede raccoglie tredici saggi, di cui tre inediti (oltre ad un’Appendice composta da alcune Conclusioni a convegni), dedicati ai molteplici aspetti delle dinamiche economiche e sociali che intercorrono tra città, campagne e territori nel Mezzogiorno medievale: Popoli, etnie e territorio alla vigilia della conquista normanna. Il Mezzogiorno continentale; Centri demici e dinamiche economico-sociali; Il Mezzogiorno normanno-svevo visto da Firenze; La Sicilia e la Sardegna viste dagli altri; L’economia rurale del Ducato di Gaeta tra la fine del IX e i primi decenni dell’XI secolo; Uomini, attività, poteri nelle campagne calabresi del Medioevo; Il contadino (nel Mezzogiorno normanno-svevo); I prodotti della terra: olio e vino (nel Mezzogiorno normanno-svevo); I segni e le tecniche della produzione agricola; Gaeta; La città di San Marco dai Normanni agli Angiò; Federico II e le città del Regno di Sicilia; Impianto urbano e strutture architettoniche delle città portuali dell’Italia tirrenica.

«In tutti i lavori raccolti nel volume ho affrontato o approfondito le conoscenze delle diverse realtà territoriali del Mezzogiorno, prendendo facilmente coscienza di quanto quella unione monarchica con cui ci si presenta venisse articolata da numerose e profonde varietà di valli, di montagne, di pianure, di condizioni climatiche, di differenti sfruttamenti agrari, di genti, di influenze diverse venute dall’esterno, con  greci,  ebrei,  musulmani,  provenzali,  italiani del nord, slavi, albanesi, ed insieme con l’ingresso martellante, all’interno dei suoi confini, nei suoi paesaggi e nelle sue città, degli uomini d’affari delle più forti e sviluppate città del paese, da Pisa a Genova, da Venezia a Firenze. Un mondo, in definitiva, vario, aperto ai contatti, diverso da un luogo all’altro» (dall’Introduzione).

Giovanni Cherubini, già Professore di Storia medievale nella Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Firenze e Socio emerito dell’Accademia dei Georgofìli, dirige la Rivista di storia dell’agricoltura ed è stato Presidente del Comitato scientifico dell’opera in cinque volumi, pubblicata dall’Accademia, Storia dell’agricoltura italiana (Firenze 2002). Ai numerosi volumi dedicati alla storia delle città e delle campagne medievali (tra i quali Signori, contadini, borghesi. Ricerche sulla società italiana del basso Medioevo, Firenze 1974; L’Italia rurale del basso Medioevo, Roma – Bari 1985; Le città italiane dell’età di Dante, Pisa 1991; Le città europee del Medioevo, Milano 2009), con particolari approfondimenti sulla Toscana (Scritti Toscani. L’urbanesimo medievale e la mezzadria, Firenze 1991; Fra Tevere, Arno e Appennino. Valli, comunità, signori, Firenze 1992; Città comunali di Toscana, Bologna 2003), ha unito interessi più vari (Santiago di Compostella. Il pellegrinaggio medievale, Siena 1998; Gente del Medioevo, Firenze 1995; Il lavoro, la taverna, la strada. Scorci di Medioevo, Napoli 1997) che si riflettono nelle centinaia di articoli su riviste, interventi a convegni, seminari di studio pubblicati. È Presidente del Centro Italiano di Studi di Storia e d’Arte di Pistoia.

Gabriella Piccinni insegna Storia medievale all’Università di Siena, dove attualmente dirige la Scuola di dottorato di ricerca “Riccardo Francovich. Storia e archeologia del Medioevo, Istituzioni e Archivi”, e ha svolto, e  svolge, una nutrita attività didattica all’estero, tenendo lezioni di base e dottorali in Francia e Spagna. Il frutto della grande attenzione agli aspetti della didattica ha condotto Gabriella Piccinni alla pubblicazione di un manuale di storia medievale per i licei e due destinati invece  agli  studenti  universitari (I  mille  anni  del  Medioevo, Milano 1999, 2° edizione 2007  e  Il Medioevo, Milano 2004). Fa parte di numerosi Comitati scientifici di importanti Centri di studio (Pistoia, S. Miniato, Montalcino), Accademie (Siena) e Riviste (Bullettino dell’Istituto Storico Italiano per il medioevo, Studi Storici, Rivista di storia dell’agricoltura, redattrice dell’Archivio Storico Italiano).
I suoi studi costituiscono un punto di riferimento nella medievistica italiana ed europea su molti temi: dai rapporti economici e sociali – sia nell’ambito della storia urbana (con particolare attenzione all’Italia comunale, a Siena e al suo vasto territorio nei secoli finali del Medioevo), sia nell’ambito della storia delle società rurali (nei loro rapporti con le città e la loro politica e nelle problematiche legate alla contrattualistica agraria e agli assetti produttivi) – alla demografia storica e alla storia delle donne, sino ai più recenti interessi per la storia dell’assistenza e del credito.
Tra le sue numerose pubblicazioni: Siena nel Trecento. Assetto urbano e strutture edilizie, con D. Balestracci, Firenze 1977; “Seminare, fruttare, raccogliere”. Mezzadri e salariati sulle terre di Monte Oliveto Maggiore, Milano 1982; Strutture familiari, epidemie e migrazioni nell’Italia medievale, con R. Comba e G. Pinto, Napoli 1984; Il contratto di mezzadria nella Toscana medievale, III, Contado di Siena (1349-1518), Appendice: la normativa, 1256-1510, Firenze 1992, Le donne nella vita economica, sociale e politica dell’Italia medievale, in Il lavoro delle donne (a cura di A. Groppi, Bari – Roma 1996); Uomini e campagne nell’Italia medievale, con A. Cortonesi e G. Pasquali, a cura di A. Cortonesi, Roma – Bari 2002; Il libro del pellegrino (Siena 1382–1446). Affari, uomini, monete nell’Ospedale di  Santa  Maria  della  Scala, con  L. Travaini,  Napoli  2003;

Medioevo delle campagne. Rapporti di lavoro, politica agraria, forme della protesta, con A. Cortonesi, Roma 2006; Regimi signorili e conduzione delle terre nel Mezzogiorno continentale, per le XVI Giornate normanno-sveve, i cui atti sono stati pubblicati nel 2006; Fedeltà ghibellina, affari guelfi. Saggi e riletture intorno alla storia di Siena fra Due e Trecento, Pisa 2008.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS