Notizie

11
2010
Archiviato in: Concorsi
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie
Tags: , , .

“PAESE MIO” è un progetto che intende mettere a fuoco i fini cari alla passione territoriale delle Pro Loco

Premio “PAESE MIO” Anno 2011 (patrocinio richiesto a: Presidenza della Repubblica, Presidenza del Consiglio, Presidenza del Senato, Presidenza della Camera, MIUR-Ministero Istruzione Università e Ricerca, UNSC-Ufficio Nazionale per il Servizio Civile)

“PAESE MIO” è un progetto divulgativo che, nel ricordo di Nanni Vignolo, indimenticato Vice Presidente e grande protagonista del rinnovamento dell’UNPLI nonché ideatore del periodico dell’UNPLI Piemonte “Paese Mio”, intende mettere a fuoco, di volta in volta, i fini cari alla passione territoriale delle Pro Loco, affinché siano maggiormente sviluppate ed approfondite le tematiche legate al proprio “paese”.

Si auspica, inoltre, che la libertà di approccio possa favorire l’inserimento del Premio nell’ambito della normale attività didattica delle scuole; in questa chiave il Premio stesso, quindi, va percepito come un’ulteriore opportunità offerta alle scuole nella conoscenza di alcuni aspetti etici e formativi che il Servizio Civile Nazionale, attraverso gli Enti come l’UNPLI, accreditati in prima classe all’Ufficio Nazionale per il Sevizio Civile presso la Presidenza del Consiglio, intende proporre alle nuove generazioni come esempio di “cittadinanza attiva” e difesa non armata della Patria.

Possono partecipare tutti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado frequentanti le due classi terminali (II°/III° liceo classico; IV^ e V^ degli altri ordini di scuola) e gli studenti Universitari di tutte le facoltà.

Finalità

  • Far conoscere personaggi locali di grande cultura allo scopo di perpetuarne la memoria fra le giovani generazioni;
  • Far conoscere tematiche di grande attualità, specie quelle storiche, artistiche, culturali, ambientali, sociali etc legate al territorio in cui si vive. In tale contesto il territorio va inteso come “…soggetto vivente in quanto prodotto dalla interazione di lunga durata tra insediamento umano ed ambiente, ciclicamente trasformato dal succedersi delle civilizzazioni …“ (Aleberto Magnaghi 2000);
  • Far assumere un ruolo attivo e propositivo ai nostri giovani nella salvaguardia e promozione della “memoria storica”, della tutela dell’ambiente, della pratica della gratuità del “donare” come sublime e concreto momento di cittadinanza attiva e partecipata;
  • Far conoscere le varie manifestazioni e iniziative collaterali al Premio promosse dall’UNPLI Servizio Civile e dall’UNPLI Nazionale in collaborazione con Associazioni, Enti , Fondazioni, Scuole, Università,ecc. I partecipanti potranno produrre: a) un elaborato (ricerca e/o relazione scritta o file multimediale) sulle tematiche socio-culturali, ambientali e dei beni culturali in senso lato, con particolare attenzione al territorio ai suoi punti di forza (ciò che si ha) e debolezza (ciò che non si riesce a fruire e perché) dando, possibilmente, indicazioni fattibili per affrontare ciò che va tutelato . b) presentare una relazione scritta che documenti l’impegno svolto nella difesa e promozione attiva del territorio da parte del singolo e/o del gruppo. Per esempio: organizzazione di petizioni; manifestazioni; azioni informative (volantinaggi, seminari, news letter, siti web, attività educative ecc.); presentazione di esposti, reclami e proposte alle amministrazioni; costituzione di coordinamenti e reti; iniziative di miglioramento ambientale (recupero di aree degradate, miglioramento della fruizione di luoghi pubblici, valorizzazione di beni culturali e/o ambientali ecc.) ecc.

Il Premio si propone in maniera più specifica di:

  • Far conoscere la realtà storico-architettonica come relazione tra elementi naturali, antropici, culturali ed economici;
  • Coinvolgere la soggettività individuale in un processo di apprendimento che assume caratteristiche originali grazie alla conoscenza e all’esperienza;
  • Far acquisire il senso di appartenenza dei beni culturali materiali ed immateriali ad un patrimonio del proprio territorio;
  • Favorire atteggiamenti propositivi di tutela, valorizzazione e fruizione del patrimonio artistico, storico, architettonico, ambientale, forestale ed etno-antropologico;
  • Ricostruire il percorso storico-culturale che ha prodotto le civiltà locali (tradizione, folclore, usi, consuetudini etc). Possono partecipare al Premio anche gruppi formati da una intera classe.

I partecipanti devono inviare il proprio elaborato, in n. 3 copie alla Segreteria dell’Associazione – Via Provinciale 88, 83020 Contrada (AV), entro e non oltre il 30 maggio 2011. L’elaborato non deve essere necessariamente rilegato e le pagine devono essere numerate. Sull’intestazione deve comparire soltanto il titolo, mentre in busta chiusa allegata devono essere specificati il titolo, i dati personali (Cognome, Nome, Luogo e data di nascita, Nazionalità, Classe o Corso di Studi e annualità dello stesso), il nome della Scuola o dell’Università (Nome,Via, n, Cap, Città, Provincia, Regione, n° di telefono, n° di cellulare, indirizzo e-mail). E’ richiesto inoltre l’invio del lavoro anche in file word su CD o all’indirizzo e-mail: segreteria@serviziocivileunpli.it. Una Giuria di esperti, composta da scrittori, critici letterari, giornalisti, insegnanti, rappresentanti di Enti o Associazioni che collaborano alla realizzazione del suddetto Premio, nominata di anno in anno dalla Giunta Esecutiva dell’UNPLI Nazionale, designa i vincitori.

Ai lavori più significativi verranno assegnati tre premi indivisibili che consistono in borse di studio di denaro così ripartite: 1.500 euro + targa artistica e diploma, per il primo classificato 1.000 euro + targa artistica e diploma, per il secondo classificato 500 euro + targa artistica e diploma, per il terzo classificato.

I premi saranno raddoppiati in caso di assegnazione del/i premi a gruppi di intere classi.

I premi saranno assegnati esclusivamente agli autori degli elaborati che la Giuria ha scelto. La Giuria può altresì segnalare autori particolarmente meritevoli. La Giuria, il cui giudizio è inappellabile, si riserva il diritto di non assegnare i Premi qualora i lavori presentati non siano ritenuti validi. I premi debbono essere ritirati personalmente dai vincitori in occasione della cerimonia di assegnazione del Premio che sarà comunicata entro la data di scadenza dello stesso (30 Maggio 2011). In previsione di un’eventuale pubblicazione dei lavori, si considera acquisito da parte del Premio, con l’invio della richiesta di iscrizione, anche il consenso alla pubblicazione.

In ogni caso tutti i lavori pervenuti saranno messi a disposizione gratuita della comunità (per studio, ricerca etc) presso la Bibliomediateca Nazionale dell’UNPLI sita a Civitella D’Agliano (VI) A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione. L’assegnazione di credito formativo per gli studenti partecipanti al concorso è a discrezione del Collegio dei Docenti e del Consiglio di Facoltà dei singoli Istituti e delle Università. Il presente Bando di Concorso e Regolamento è stilato dalla Giunta Esecutiva dell’UNPLI Nazionale e potrà essere annualmente aggiornato e modificato.

Modalità di partecipazione:

Gli studenti che intendono aderire al Premio devono inviare l’elaborato con allegata la scheda di adesione sotto riportata, completata in ogni sua parte: Via mail all’indirizzo segreteria@serviziocivileunpli.it, oppure via fax al numero 0825/674919 – 0825/674919; Via posta presso la Segreteria dell’Associazione – Via Provinciale 88, 83020 Contrada (AV)

Scheda di partecipazione.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS