Notizie

08
2014
Archiviato in: Inviti
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Mercoledì 9 aprile 2014 a Bisceglie

speciale-bullismoCon la rappresentazione dello spettacolo “TG Scuola: Speciale bullismo” si concludono le attività didattiche del PON di Italiano “Raccontiamoci una storia” per l’a.s. 2013-2014.

ll progetto, che ha coinvolto 25 alunni di prima e di seconda classe, è stato affidato alle mani esperte del prof. Vito d’Ingeo che quest’anno ha proposto un lavoro di riflessione collettiva su un tema che spesso coinvolge e si sviluppa all’interno della scuola: il bullismo, un fenomeno che, come vedremo, coinvolge non solo il bullo e la vittima, ma anche gli amici e i compagni.

In molte scuole spadroneggia indisturbato e spesso incoraggiato il bullo, un ragazzo o una ragazza che attraverso la violenza fisica e verbale, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie, esercita il suo potere prevaricando i più deboli, umiliandoli, deridendoli e commettendo atti che ledono la dignità dell’individuo.

Il prof. D’Ingeo ha proposto ai ragazzi la visione di un corto sul fenomeno del bullismo fatto in una scuola di Milano. Alla visione è seguito un dibattito e una riflessione collettiva che hanno fornito feedback e spunti per i successivi lavori di scrittura collettiva. I testi scaturiti dai diversi gruppi e rivisti e corretti dal prof. D’Ingeo, hanno contribuito alla stesura del copione. Si è passati poi alla realizzazione dello spettacolo in cui s’incrociano diverse storie di bullismo: il bullismo da strada, il bullismo a scuola, il bullismo diretto e quello indiretto.

“TG Scuola: Speciale bullismo” è appunto un TG da cui, attraverso interviste a persone comuni e agli esperti, emergono interrogativi: quale deve essere il comportamento dell’adulto rispetto a un caso di bullismo? Occorre considerare il bullo come “il cattivo” che va soltanto punito? Oppure bisogna interpretare il suo comportamento anche come una possibile richiesta d’aiuto? Quale dev’essere il comportamento giusto dei compagni?
Riteniamo sia dunque importante porsi il problema, ragionare in termini di prevenzione per evitare di dover affrontare aspetti ben più complessi e problematici.

I nostri attori in erba indurranno quindi noi adulti a riflettere assieme su questo fenomeno, a porci appunto il problema, attraverso la rappresentazione dello spettacolo, previsto per il giorno 9 aprile 2014 alle ore 17.30, presso la sala parrocchiale della chiesa S. Maria di Costantinopoli.

La docente Tutor
Anna Maria Colangelo

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS