Notizie

30
2009
Archiviato in: Eventi
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Sarà presentato il libro di Maurizio Triggiani “Insediamenti rurali nel territorio a Nord di Bari dalla Tarda antichità al Medioevo”.

L’evento
Giovedì 30 aprile alle ore 19.00 presso la Chiesa di Santa Margherita a Bisceglie (Strada Santa Margherita), ci sarà il secondo incontro della rassegna “Dall’Anno Mille” a cura della Pro Loco di Bisceglie, della libreria Oompa Loompa con la collaborazione del Centro di Studi Normanno-Svevi dell’Università degli Studi di Bari e della Parrocchia di Sant’Adoeno. Verrà presentato il libro di Maurizio Triggiani “Insediamenti rurali nel territorio a Nord di Bari dalla Tarda antichità al Medioevo”, saranno presenti l’autore e la prof.ssa Pina Belli D’Elia, docente di Storia dell’Arte dell’Università di Bari.

Il libro
Cosa sono i casali? Che cosa s’intede con questo termine? I casali del Nord barese hanno avuto sempre le stesse funzioni sociali ed economiche? E chi erano i casalini? Questi alcuni dei quesiti ai quali cercherà di rispondere Maurizio Triggiani, autore del volume presentato durante la serata. Il valore culturale, artistico e sociale dei complessi rurali della Terra di Bari qui presentati si lega alle vicende del territorio, caratterizzato da un contesto ambientale di grande impatto storico e naturalistico. Si tratta di un patrimonio che oggi non solo rischia di essere dimenticato – a volte anche completamente cancellato – ma soprattutto di perdere la propria dimensione, il legame con quel territorio votato alla produttività rurale, che oggi è soggetto a radicali interventi urbanistici con la conversione di queste aree a zone commerciali ed industriali.Tanto è già stato perduto, ma quello che più rattrista è che ciò che sopravvive spesso viene dimenticato perché giudicato come espressione artistica e culturale “minore”. La tutela e la salvaguardia passa attraverso la memoria e la conoscenza, ma anche attraverso leggi e progetti che preludono ad interventi concreti che ci si augura possano salvare e valorizzare questi luoghi senza ulteriormente sradicarli dal loro contesto naturale e sociale.L’autoreMaurizio Triggiani (Bari 1968) ha conseguito presso l’Università degli Studi di Bari il dottorato di ricerca in “Storia dell’arte comparata dei paesi del Mediterraneo fra medioevo ed età moderna” e la specializzazione in Storia dell’Arte Medievale presso l’Università degli Studi di Firenze. In entrambe le occasioni i suoi lavori hanno riguardato particolari aspetti del patrimonio rurale: il complesso di Sovereto presso Terlizzi e quello di Balsignano presso Modugno.

insediamenti

La rassegna
“Dall’Anno Mille” è una rassegna dedicata alle ultime produzioni librarie sulla storiografia del territorio, da svolgersi nei luoghi più suggestivi del centro storico di Bisceglie. Incontri in cui autori, rappresentanti della città e associazioni discuteranno sulle nuove letture storiografiche del territorio. Il sottotitolo di questa “edizione 0” parla di “Racconti, segni e territori” per indicare i punti principali su cui verteranno i nostri incontri: racconti degli autori, i segni che caratterizzano il paesaggio storico e contemporaneo e la ricomposizione di una nuova immagine storica del territorio.

Il luogo
La chiesa di Santa Margherita fu fondata nel 1197 dal giudice imperiale Falco, discendente della famiglia Falcone. Edificata fuori le mura urbane, nell’antico “suburbio”, la chiesa comprendeva un giardino e un cimitero. Nell’angusto cortile nord, lungo il fianco di sinistra, sono addossati tre monumenti sepolcrali che recano uno stemma nobiliare: il falcone sormontato da una stella. Si tratta di tombe della famiglia Falcone risalenti al XIII secolo. I monumenti sepolcrali di Santa Margherita sono tra i più rinomati dell’Italia meridionale.

Si ringrazia Giuseppe Losapio.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS