Notizie

19
2011
Archiviato in: Comunicazioni
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

A cura del Centro Culturale Filonide di Taranto

Taranto sotterranea: ipogeo De Beaumont-Bonelli+appartamento marchesa

Sito in corso Vittorio Emanuele, sul lungomare del borgo antico di Taranto, è un affascinante ed incredibile struttura architettonica che si estende su quattro livelli (circa 12 mt), sotto il piano stradale. Completamente restaurata, in essa si possono ammirare le testimonianze della storia di Taranto dalla sua nascita geologica al periodo greco, romano, bizantino e seicentesco.

Costo: 65 euro complessive fino a 10 unità; 5 euro pro capite tra le 10 e le 15 unità; 4 euro pro capite tra le 15 e 25 unità; 3,50 oltre le 25 unità.

Il borgo antico di Taranto

L’itinerario prevede una breve introduzione sulla storia dell’isola, dalla colonizzazione spartana fino a giungere, attraverso l’età romana, bizantina ed aragonese, al periodo napoleonico.

A seguire:

  • Tempio dorico di Piazza Castello;
  • Casa natale di Giovanni Paisiello e chiesa di Sant’Andrea degli Armeni (descrizione esterna);
  • Santuario di Monteoliveto e Palazzo Gallo (descrizione esterna);
  • Palazzo della marchesa De Notaristefani;
  • Cattedrale di San Cataldo;
  • Postierla SS. Medici ed antica fornace;
  • Chiesa e chiostro di San Domenico;
  • Vicoletti e piazzette bizantine;

Costo: 55 euro complessive fino a 25 unità; euro 2 pro capite oltre le 25 unità.

E’ possibile abbinare alla visita della Taranto sotterranea quella del Borgo Antico.

Costo: 75 euro fino a 10 unità; 6 euro pro capitetra le 10 e le 15 unità; 5 euro pro capite tra le 15 e le 25 unità; 4 euro oltre le 25 unità.

Il mar Piccolo e le sue bellezze

Un percorso tra siti di grande interesse artistico, storico e naturalistico.

  • Affaccio dalla pineta Cimino e vista del primo e del secondo seno del Mar Piccolo, dei citri e della Palude La Vela;
  • Convento dei Battendieri: ubicato presso la foce del fiume Cervaro, risale al 1597. Fu gestito dai frati cappuccini che al suo interno realizzarono una gualchiera;
  • Piccola gravina di Ss. Pietro e Andrea Marrese: popolata già a partire dal Paleolitico, è collocata nei pressi dell’antico complesso conventuale di San Pietro e Andrea con basilica medievale e resti di una villa romana;
  • Sorgente del Galeso: fiume declamato dai classici circondato da eucalipti e da un paesaggio d’ineguagliato fascino.

Costo: euro 100 complessive fino a 20 unità; euro 5 pro capite tra le 21 e 35 unità; euro 4,50 pro capite tra le 36 e 45 unità; euro 4 pro capite oltre le 45 unità.

Museo Nazionale Archeologico di Taranto*

Tra i più importanti musei d’Europa, ospita numerose collezioni di manufatti magnogreci, famoso per gli ori del periodo ellenistico e le splendide ceramiche.

Costo: euro 55 complessive fino a 25 unità; euro 2 pro capite oltre le 25 unità.

Alla visita del museo è possibile abbinare quella del centro storico.

Costo: euro 90 complessive fino a 25 unità; euro 3 pro capite oltre le 20 unità.

* E’ consigliabile la prenotazione con largo anticipo

Il borgo umbertino ed i suoi monumenti tra presente e passato

  • L’agorà scomparsa e il colosso di Lisippo;
  • La chiesa del Carmine ed il misterioso dipinto di San Pietro;
  • Il lazzaretto medievale;
  • Piazza della Vittoria ed il cimitero ebraico;
  • Le fortificazioni di Annibale in via Margherita;
  • Il tempietto in stile neogotico ed il voto di Cecinato;
  • Il monumento ai marinai ed i simboli occulti;
  • Il palazzo del Governo ed il kastrum romano;
  • L’anfiteatro dimenticato;
  • Domus romana sita nei pressi del Lungomare.

Costo: euro 50 complessive fino a 25 unità; euro 2 a testa oltre le 25 unità;

Su richiesta, e con una maggiorazione di euro 2 pro capite sulle tariffe prescelte, è possibile, inoltre, visitare i seguenti siti:

TARANTO

  • Chiesetta di Santa Maria di Costantinopoli (XVI sec.);
  • Chiesetta di Santa Maria della Scala (XII sec.);
  • Tempietto dionisiaco del IV sec.a.C. (al di sotto della chiesa del Sacro Cuore).

PROVINCIA

  • Martina Franca, la città bianca e i trulli;
  • Grottaglie, quartiere e museo delle ceramiche;
  • Ginosa, le gravine e gli insediamenti rupestri.

Convenzionato con:

  • La Locanda, ristorante di cucina tipica tarantina ubicato nel cuore del borgo antico (menù turistici a partire da 15 euro);
  • Relais S.Elia, masseria del ‘500 immersa nelle placide campagne tra Martina Franca e Locorotondo.

Per maggiori informazioni contattare il seguente numero telefonico 333 50 29 991

Dott. Alessandro RICCI
Laurea in Lettere classiche (indirizzo storico – archeologico), Operatore in metodologie e tecniche per la conoscenza e la fruizione dei beni culturali, varie esperienze didattiche e guida turistica autorizzata presso il Museo Nazionale Archeologico di Taranto.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS