Notizie

31
2012
Archiviato in: Comunicazioni
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

di Roberto Cassanelli

IL 2 NOVEMBRE, ‘GIORNO ‘DEI MORTI’, QUANDO TUTTA L’ITALIA PIANGE I SUOI DEFUNTI RECANDOSI IN MASSA NEI CIMITERI I BAMBINI BISCEGLIESI SONO IN FESTA. TRADIZIONE VUOLE CHE LE ANIME DEI DEFUNTI LA NOTTE TRA L’ ‘1 E 2 VAGHINO PER LA CITTÀ E SI RECHINO DAI PROPRI FAMILIARI ANCORA IN VITA PER TROVARVI RIPOSO E RISTORO. LA BUONA ‘CREANZA’ IMPONE DI LASCIARE LA TAVOLA APPARECCHIATA QUELLA SERA AFFINCHÉ LE ANIME POSSANO NUTRIRSI NEL LORO PELLEGRINARE. IL CIBO APPROPRIATO DA LASCIARE SULLA TOVAGLIA È COSTITUITO DAGLI AVANZI DELLA PROPRIA CENA E SOPRATTUTTO DA UN DOLCE PARTICOLARE: ” LA COLVA”. OGNI CHICCO DI GRANO MANGIATO CONTRIBUISCE A SALVARE UN’ANIMA DEL PURGATORIO. I DEFUNTI RICAMBIANO QUESTE CORTESIE RIEMPIENDO LE APPOSITE CALZE, CHE OGNI BAMBINO AVRÀ AVUTO CURA DI SISTEMARE VUOTA VICINO AL CAMINO, NEL FRACASSÈ O DIETRO LA PORTA.

NATURALMENTE ERANO I GENITORI CHE PREPARAVANO LA CALZA DEI MORTI CHE RIEMPIVANO DI DI FRUTTA SECCA (NOCI, CASTAGNE LESSE O ARROSTITE, CARRUBE, FICHI SECCHI), FRUTTA FRESCA (MELECOTOGNE,  MELEGRANE, CACHI) E QUALCHE CIOCCOLATINO O CARBONE NEL CASO I BIMBI IN QUESTIONE SIANO STATI CATTIVI DURANTE L’ANNO.

L’ENTITÀ DEI DONI DIPENDEVA DALLE CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FAMIGLIA. TUTTI I BAMBINI AVEVANO LA LORO CALZA RIEMPITA DI DONI.

ANTICAMENTE LA CALZA ERA FATTA A MANO E RAPPRESENTAVA UNA MODESTA ATTIVITÀ POPOLARE.

C’ERA UN DETTO POPOLARE CHE SPESSO LE MAMME RIVOLGEVANO AI FIGLI INDISCIPLINATI: “SE FAI IL CATTIVO I MORTI TI METTERANNO I CARBONI NELLA CALZA”.

QUESTA USANZA È SCOMPARSA DA MOLTI ANNI, SOSTITUITA DA CALZE CONFEZIONATE E PIENE DI CIOCCOLATINI, PASTICCINI E GIOCATTOLI CHE SI COMPRANO IN BAR E SUPERMERCATI O, PEGGIO, DALL’INCALZARE DELL’AMERICANA HALLOWEEN DI ORIGINE CELTICA.

LA COLVA

INGREDIENTI PER 10 PERSONE CIRCA:• ½ KG DI GRANO• 150 G DI GHERIGLI DI NOCI• 1 GRAPPOLO DI UVA BIANCA SPELLATO E PRIVATO DEI NOCCIOLI• FRUTTO DI UN MELOGRANO• CIOCCOLATO FONDENTE A PEZZETTI (PESO A PIACERE)• VINCOTTO QUANTO BASTA

PROCEDIMENTO: METTERE A BAGNO DALLA SERA PRIMA IL GRANO.IL GIORNO DOPO BOLLIRLO CON ACQUA E UNA PUNTA DI CUCCHIAINO DI SALE. UNA VOLTA RAFFREDDATO AGGIUNGERE TUTTI GLI ALTRI INGREDIENTI.

VARIANTE ALLA RICETTA BASE SI POSSONO AGGIUNGERE:• 150G DI NOCCIOLE TOSTATE E FATTE A PEZZETTI• 150G DI MANDORLE TOSTATE E FATTE A PEZZETTI• 150G DI FICHI SECCHI TAGLIATI A PEZZETTI.

Roberto Cassanelli

Fonte: pagina Facebook “Bisceglie nel cuore”.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS