Notizie

23
2012
Archiviato in: Comunicazioni
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Si tratta di Giovanni Lorusso

Determinazione, voglia di emergere, grinta, allenamento, gioco di squadra, competizione a 5 cerchi. Archiviate le Olimpiadi di Londra, il panorama delle competizioni internazionali ne prevede ancora una: le Olimpiadi Culinarie di Erfurt, in Turingia, dal 05 al 10 ottobre prossimi.
A rappresentare l’Italia ci sarà la NIC, Nazionale Italiana Cuochi, pronta a dar battaglia a suon di delizie per il palato alle rispettive avversarie, con l’obiettivo dichiarato di vincere le varie competizioni.
La Nazionale Italiana non è nuova a certe imprese: nelle ultime due edizioni delle Olimpiadi Culinarie, disputate a Francoforte e Berlino, ha racimolato ben sette medaglie d’argento e due di bronzo. Manca solo la medaglia dal metallo più prezioso, motivo per il quale la Federazione ha predisposto un programma di allenamento vero e proprio, il quale prevede sedute teoriche, prove pratiche, tecniche per raggiungere l’intesa perfetta nel Team, il tutto per far rendere al meglio l’entusiasmo, la grinta e la preparazione dei migliori chef Made in Italy.
Uno di questi è l’astro nascente della cucina italiana Giovanni Lorusso, Gianni per gli amici, 23 aani. Biscegliese purosangue.  Executive Chef dello Slow Restaurant “Le Lampare al Fortino” di Trani.
Gianni ha già un Curriculum professionale di tutto rispetto, essendo a capo di una brigata di 12 Chef in uno dei ristoranti più rinomati del panorama gastronomico pugliese. Inoltre, nonostante la sua giovane età, è campione in carica del Global Chef Callanger 2012, Campionato Mondiale per Cuochi, due volte Campione d’Italia, Campione d’Europa, Cuoco dell’Anno 2011.
“I Titoli sono piccole soddisfazioni – esordisce Lorusso- frutto del costante studio, lavoro e della ricerca che ogni giorno eseguo in nome della Cucina. Le vere soddisfazioni sono le numerose segnalazioni e complimenti che i miei piatti suscitano in coloro i quali si approcciano ad assaggiarli. Non semplici piatti ma opere d’arte, da leggere, comprendere, esplorare, degustare, ricordare. Mi auguro che questa filosofia sia ben compresa dai Giudici della competizione a Cinque Cerchi. A voi che leggete, invece, chiedo di tifare Italia,di esserci accanto, anche se i Media non ci danno il giusto spazio. A tutti i biscegliesi, invece, voglio garantire il mio impegno a portare in alto il nome della Nostra Città”.
Ci siamo. Berrette inamidate, giacche immacolate, tricolore sul petto e coltelli affilati: Forza NIC.

QUESTI I PIATTI CHE VERRANNO PRESENTATI ALLE OLIMPIADI:
– STARTER:
INVOLTINO VEGETALE AL LATTE DI MANDORLE, FARCITO CON FUNGHI SU CREMA DENSA DI ZUCCA E ARANCIA CON ORTAGGI MARINATI;
– MAIN-COURSE:
MERLUZZO CARBONARO IN CROSTA DI PARMIGIANO ED ERBETTE CON SALSA ALLA VICENTINA, RAVIOLO RIPIENO DI GAMBERI ROSSI DI
SICILIA E BRUNOISE DI ZUCCHINE CON GIARDINETTO DI ORTAGGI

Per l’invio del comunicato si ringrazia Pasquale Losapio.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS