Notizie

25
2011
Archiviato in: Teatro
Di: Ufficio Stampa Pro Loco Bisceglie

Venerdì 29 luglio – Teatro Mediterraneo – Prevendita c/o Pro Loco

Venerdì 29 luglio, alle ore 21, presso il Teatro Mediterraneo (Anfiteatro), Carlo Monopoli ci farà ridere, rinverdendo i fasti della Macchietta napoletana. Interpretando quelli che furono i personaggi tanto amati da Nino Taranto e Totò: Ciccio Formaggio, il “ticcoso” Arcangelo Bottiglia, il Gagà napoletano che canta: «Gagà di qua, gagà di là… tutti vogliono gagà!»

La Macchietta era una canzonetta appena appena cantata e un po’ sussurrata che, serbando tutto il carattere napoletano, doveva delineare “tipi” non sospirare amore; e questi “tipi”, curiosi, comici o grotteschi dovevano essere scrupolosamente interpretati. Da essa scaturiscono e in essa sono presenti il frizzo, il lazzo, il doppio senso, il senso unico, l’allusione. Ma ci sono anche il racconto, il risvolto, la trovata, e spessissimo una vera e propria sceneggiatura.

Il primo Novecento del secolo scorso è stato il più fervido e creativo periodo degli autori napoletani. Spesso le grandi firme delle più celebri canzoni napoletane, proprio accanto alle loro composizioni “alte” – cioè quelle poetiche e liriche – avevano un loro repertorio irriverente, fatto di poesie e canzoni umoristiche che gli stessi autori avevano il vezzo di riservare ai soli amici.

Tra gli autori più importanti e rappresentati da grandi Artisti quali Maldacea, Nino Taranto e Totò citiamo soprattutto Cioffi e Pisano. È a loro che si devono successi strepitosi come Dove sta Zazà?, Ciccio Formaggio e Agata. Questi saranno alcuni dei titoli presentati durante la serata del 29 Luglio, accanto a sketch, canzoni napoletane e tante sorprese.

M’aggia curà, è l’apoteosi del doppio senso come quello più raffinato della famosa Agata, dove nel testo, «lui» ricorda vecchie partite di carte giocate insieme a «lei», che però lo ha lasciato e che adesso è andata via. Di lì nasce il verso sublime: «Mo’ mme faccio ‘o sulitario. Guardo in cielo e penzo a te!».

Ridere e far ridere, essere irriverente ma poetico, col doppio senso o il senso unico, questo è ciò che Carlo Monopoli cercherà di fare. Se il preambolo è questo il divertimento è assicurato!

Accompagnato al pianoforte dal M° Ippolito Ventura che ha per l’occasione trascritto alcune macchiette ormai “introvabili” ma di sicura comicità, Carlo Monopoli dirigerà Raffaella Montini, Michele Di Liddo e Susanna Mastrofilippo in alcuni sketch napoletani tra i più divertenti.

Il biglietto per la serata può essere acquistato presso gli uffici della Pro Loco di Bisceglie in via Giulio Frisari n. 5 o la sera stessa dello spettacolo presso l’ingresso dell’ “Anfiteatro” al costo di soli € 3.00.

Non ci resta che accorrere numerosi come sempre per uno sfrenato divertimento.

Sito ottimizzato per Mozilla FirefoxCSS ValidoXHTML ValidoQuesto sito usa Wordpress CMS